Introduzione a SPP Regions

SPP Regions promuove la creazione e l'espansione di 7 reti locali di Amministrazioni comunali, a livello europeo, che lavorano insieme sugli appalti pubblici sostenibili (SPP) e sugli appalti pubblici di innovazione (PPI).

Le reti hanno l’obiettivo di collaborare direttamente sui capitolati per soluzioni eco-innovative e per costruire competenze e trasferire conoscenze nelle loro attività di SPP e PPI. I capitolati prodotti all'interno del progetto comporteranno risparmi di energia primaria per 54,3 GWH/anno e l’utilizzo di energia prodotta da fonti rinnovabili per 45 GWh/anno. Il focus di questi capitolati sarà su:

  • Uso di energia negli edifici pubblici
  • Veicoli e trasporti
  • Alimenti e servizi di ristorazione

 

                       

 

Risultati del progetto

Il progetto persegue anche l’obiettivo di rafforzare il networking e lo scambio a livello europeo, espandendo la rete europea Procura+ European Sustainable Procurement Network.

Nel corso del progetto, saranno prodotto numerosi report, linee guida e altri strumenti per gli enti pubblici interessati nel SPP e nel PPI:

  • Sei report su reti di SPP e PPI esistenti
  • Manuale Procura + aggiornato, nell’ambito del European Sustainable Procurement Network
  • Report sulle esperienze delle reti locali
  • Report sullo “stato dell’arte” sulle tematiche del coinvolgimento del mercato (market engagement), life cycle costing, specifiche basate sulle prestazioni e circular procurement
  • Tre strumenti per il calcolo dei risparmi energetici e di CO2
  • 42 casi studio eco-innovativi
  • Video

Il progetto SPP Regions estenderà i proprio obiettivi a 10 nuovi territori disposti a migliorare le loro attività di SPP e PPI grazie al networking con altre realtà similari.

SPP Regions è finanziato tramite EU’s Horizon 2020 Programme, e coordinato da ICLEI – Local Governments for Sustainability.

 

Acquisti Pubblici Ecologici

La Rete A.P.E. è stata creata nel 2003, con lo scopo di attuare il Green Public Procurement (GPP) in provincia di Torino (ora Città metropolitana di Torino - coordinatore della Rete). Le 45 organizzazioni ad oggi in rete sono piuttosto eterogenee e nel 2014 hanno destinato 83 M€ per prodotti e servizi "verdi", utilizzando specifiche ambientali nel 56% delle loro spese.

A.P.E. offre formazione e attività di capacity building a tutte le organizzazioni aderenti sul tema degli appalti pubblici sostenibili e innovativi (SPPI) oltre ad assistenza tecnica per implementare appalti eco-innovativi.

L'obiettivo è oggi quello di ampliare i partecipanti alla Rete e di rendere routine l’utilizzo di del SPPI all'interno delle istituzioni.


Referente: Valeria Veglia, Pianificazione ed Educazione Ambientale e Agenda21, Città metropolitana di Torino